Tragedia Egyptair : Confermata la presenza di fumo a bordo

Tragedia Egyptair : Confermata la presenza di fumo a bordo

C’era fumo nella cabina dell’aereo EgyptAir MS804, svanito nella notte del il 19 maggio scorso dai radar mentre era in volo da Parigi a Il Cairo con 66 persone a bordo, 10 miglia dopo essere entrato nello spazio aereo egiziano. Una delle scatole nere dell’Airbus comincia a rivelare le prime verità sugli attimi che hanno preceduto lo schianto nel Mediterraneo.
Riferisce la nota della Commissione diffusa al Cairo.”I dati registrati mostrano la coerenza coi messaggi acars (sistema automatico di comunicazione dell’aereo, ndr) Di fumo nella toilette e in cabina”,
“Alcune parti anteriori del relitto dell’aereo” mostrano “segni di danni da alte temperature e fuliggine“, aggiunge la Commissione annunciando che verranno condotte “analisi per cercare di identificare la fonte e la causa di quei segni“. Il rapporto di aggiornamento sull’inchiesta, il numero 19, riporta anche “informazioni preliminari” secondo le quali la registrazione dei dati di volo nella scatola nera “Fdr” (Flight Data Recorder) “si e’ interrotta a un’altitudine di 37.000 piedi” (quasi 11.300 metri), “dove e’ avvenuto l’incidente“. Le riparazioni della scatola nera con le conversazioni in cabina di pilotaggio (il “cockpit voice recorder” o “Cvr”) sono ancora in corso, avverte la commissione.
Le due scatole nere, recuperate sul fondo del Mediterraneo, erano state inviate a Parigi per essere riparate e decodificate . La commissione d’inchiesta egiziana ha ricevuto le informazioni riguardanti il registratore dei dati di volo mentre il registratore delle comunicazioni nella cabina di pilotaggio è ancora in fase di riparazione. In attesa di disporre dei nuovi dati, la presenza di fumo a bordo e i danni da alte temperature sono compatibili sia con un grave incidente meccanico che con l’esplosione di una bomba.

Articoli Correlati:



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

ads

Log In

Ultime notizie

Video correlati

ads

error: Content is protected !!