Herni Cartier Bresson: 3 agosto 2004, oggi moriva il pioniere del foto

Herni Cartier Bresson: 3 agosto 2004, oggi moriva il pioniere del foto

Il 3 agosto del 2004 moriva Henri Cartier Bresson, uno dei più celebri fotografi del ‘900. Di origine francese, nato il 22 agosto del 1908, all’inizio della sua vita non fu mai interessato alla fotografia, sopratutto nel periodo degli studi giovanili dove invece era molto attratto dalla pittura.
Fu al ritorno di un viaggio in Costa D’Avorio il momento nel quale ebbe la cosiddetta illuminazione. Secondo il suo racconto, infatti, a convincerlo fu una foto di Martin Munkacsi e narrerà così il suo inizio: “È stata quella foto a dar fuoco alle polveri, a farmi venir voglia di guardare la realtà attraverso l’obiettivo“. Nel 1932 si decise a comprare la sua prima macchina fotografica: una Leica da 35 mm con lente da 50 mm. Allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale e nonostante l’occupazione nazista del suol francese, Henri Cartier Bresson si unisce alla resistenza continuando la sua attività di fotografo.
Nel 1940 viene incarcerato e dopo due tentativi riesce a fuggire, fotografando nel 1944 la liberazione di Parigi. Tramite la sua fotografia viaggia per il mondo toccando Cina, Messico, Canada, Stati Uniti e tanti altri paesi. Nell’arco di tutta la sua carriera ha fotografato anche molti personaggi importanti del mondo dell’arte e non solo, come Truman Capote, Albert Camus, Mahatma Gandhi, Marilyn Monroe e Martin Luther King. Dopo aver dato vita alla fondazione a suo nome, che raccoglie e preserva tutte le sue opere, nell’ultimo periodo della sua vita è tornato alla pittura, dichiarando che la fotografia, in realtà, non gli era mai interessata molto. Muore il 3 agosto 2004 a Céreste, all’età di 95 anni.

Articoli Correlati:



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

ads

Log In

Ultime notizie

Video correlati

ads

error: Content is protected !!