Torna polio in Africa, 2 casi in Nigeria in zone Boko Haram. Elicotteri militari portano vaccini per un milione di bambini

Torna polio in Africa, 2 casi in Nigeria in zone Boko Haram. Elicotteri militari portano vaccini per un milione di bambini

Scatta l’emergenza polio in Nigeria ed è allarme in tutta l’Africa dove non si registravano nuovi casi da due anni. Abuja ha immediatamente annunciato una campagna di vaccinazione di massa dopo che due bambini sono stati contagiati e sono rimasti paralizzati a causa del virus nello Stato di Borno, nel nord-est del Paese infestato dai terroristi islamici di Boko Haram che hanno finora impedito tutte le campagne sanitarie. E per questo il vaccino arriva a bordo di elicotteri militari che lo trasportano con urgenza nelle zone a rischio. Il governo nigeriano, scrive la Bbc online, ha fatto sapere che dovranno essere vaccinati un milione di bambini nel Borno e altri quattro milioni negli Stati vicini – Yobe, Adamawa, Gombe – per evitare che il contagio si diffonda. Un passo indietro per il grande Paese africano che sarebbe stato dichiarato polio free nel 2017 e dove, nel 2012, c’erano oltre la metà dei casi di polio nel mondo. E un grosso rischio per il resto dell’Africa, in particolare per i Paesi confinanti del nord-est: Niger, Ciad, Camerun, dove l’andirivieni attraverso i confini di migliaia di persone in fuga dai massacri di Boko Haram è continuo. L’ultimo caso di polio di cui si ha notizia in Africa è di due anni fa, l’11 agosto 2014, nella regione del Puntland, in Somalia. E ora le autorità nigeriane insieme con gli esperti dell’Oms stanno cercando di individuare esattamente dove e come si sia sviluppato il nuovo focolaio di polio. Secondo l’Oms, i due nuovi casi stanno a indicare che il virus circola inosservato da almeno cinque anni nello Stato di Borno dove l’accesso per gli operatori sanitari del governo è stato difficile o impossibile a causa degli attacchi degli estremisti islamici. Il ministro della sanità, Isaac Adewole, ha detto che ora la priorità è quella di «assicurare che non ci siano altri bambini contagiati dalla terribile malattia» che in un caso ogni duecento provoca la paralisi. La vaccinazione di massa, ha assicurato il direttore dell’Oms per l’eliminazione della polio, Michel Zaffran, inizierà al più presto, «la prossima settimana». La scoperta dei due casi, scrive Africanews online citando un comunicato del ministero federale della Sanità, è stata possibile grazie ai successi militari governativi nella zona devastata da Boko Haram che hanno consentito migliori possibilità di accesso e di controllo dell’area. Ma è un fatto che le Nazioni Unite hanno appena sospeso gli aiuti umanitari nelle aree di Jere e Gwoza dove, riporta l’Ap, un convoglio che trasportava beni di prima necessità è stato attaccato nonostante la scorta militare. E dove, appunto, si sono verificati i due casi di polio.

Articoli Correlati:



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

ads

Log In

Ultime notizie

Video correlati

ads

error: Content is protected !!