Egitto: le prime foto di Malek Adly libero, lacrime di gioia

    Dopo 114 giorni di detenzione l’avvocato egiziano Malek Adly e’stato scarcerato una ora fa  dalla caserma shubra el khema 2 .
    Malek Adly, avvocato egiziano attivista per i diritti umani e impegnato anche sul caso di Giulio Regeni, è stato arrestato il 6 maggio ed è tuttora in stato di detenzione. Le accuse a suo carico sono: incitamento alla protesta, diffusione di false notizie, minaccia alla pace e all’unità nazionale, colpo di Stato. Il suo mandato d’arresto è scattato all’indomani della protesta del 25 aprile convocata contro l’incostituzionale cessione delle due isole egiziane, Tiran e Sanafir all’Arabia Saudita, che ha portato all’arresto di 270 tra attivisti antiregime, giornalisti e avvocati dei diritti umani.
    Adly stava in isolamento che gli ha causato seri problemi , le condizioni dell’attivista ingiustamente detenuto erano estremamente critiche.
    Ieri, dopo campagne locali e internazionali che ne chiedevano il rilascio, la corte penale di South Benha ha rigettato l’appello mosso dalla procura all’ordine di scarcerazione di giovedì.

    Questo slideshow richiede JavaScript.

    Video

    1 comment

    Articoli Correlati:



    Leave a Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked with *

    Cancel reply

    1 Comment

    ads

    Log In

    Ultime notizie

    Video correlati

    ads

    error: Content is protected !!