Egitto: la polizia uccide autista minibus prima del suo matrimonio

Egitto: la polizia uccide autista minibus prima del suo matrimonio

Un sottufficiale  della polizia egiziana ieri mattina ha ucciso un autista di un minibus nella zona El  Maadi el Gdidia.
Il conducente del mezzo  è morto dopo essere stato colpito con proiettile al collo che non gli ha lasciato via di scampo. Testimoni hanno detto che il sottufficiale voleva utilizzare il minibus per fare un controllo di sicurezza (cosa che succede spesso nell’ultimo periodo dando in cambio  un  piccolo rimborso, o cancellando una multa o un pieno di benzina) ma l’autista  non ha accettato ed è scoppiato un litigio che ha portato alla morte dell’autista che si stava preparando per il suo matrimonio per domenica prossima. I colleghi hanno subito scioperato e hanno raccontato che la polizia tentava di costringerli a non interrompere il servizio.
Vale la pena ricordare che nel mese di febbraio, il quartiere di Darb al-Ahmar al Cairo, ha visto grandi manifestazioni che hanno portato a scontri tra residenti e forze di polizia dopo l’uccisione di un cittadino con la pistola perechè non accettava di trasportare gratis nella sua macchina delle cose di un poliziotto.
Come anche al Rehab City nel New Cairo, nel mese di aprile,  un altro poliziotto ha ucciso un fornitore dopo un litigio tra lui e il segretario della polizia a causa di una disputa sul prezzo di una bevanda, precisamente del tè,che il poliziotto  non voleva pagare. Secondo un rapporto rilasciato dal Nadim Centro per la riabilitazione delle vittime di violenza e tortura, la polizia ha causato la morte di 40 cittadini durante  solo il mese di luglio 2016.

Articoli Correlati:



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

ads

Log In

Ultime notizie

Video correlati

ads

error: Content is protected !!