Siria: Londra confisca passaporto attivista anti-Assad

Siria: Londra confisca passaporto attivista anti-Assad

Le autorità britanniche hanno confiscato il passaporto di una nota giornalista-attivista siriana, critica del regime di Assad, su richiesta del governo di Damasco: lo scrive il domenicale The Observer. Zaina Erhaim, questo il nome dell’attivista, é basata in Turchia ma é stata fermata all’aeroporto londinese di Heathrow, dove dopo un interrogatorio di un’ora le é stato detto che secondo una denuncia del governo di Damasco viaggiava con un passaporto rubato. «Mi aspetto di essere assillata nel mio Paese – ha detto la donna all’Observer -. So che se andassi a casa mi ucciderebbero, ma adesso vedo che il braccio di Assad può addirittura raggiungere il Regno Unito. Questo é un dittatore che persegue una giornalista». Lo scorso aprile Erhaim era entrata nel Regno Unito senza problemi per ricevere un premio giornalistico per il suo lavoro e in passato aveva usato il suo passaporto per viaggiare in Europa. Il documento verrà restituito a Damasco, hanno detto le autorità britanniche.

2 comments

Articoli Correlati:



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

2 Comments

  • Smithb454
    ottobre 7, 2016, 2:04 am

    Inspiring story, where did you quote it from? abgdfbkdkegedcec

    REPLY

ads

Log In

Ultime notizie

Video correlati

ads

error: Content is protected !!