Unesco: si vota su Monte del Tempio, Messico cambia posizione

Unesco: si vota su Monte del Tempio, Messico cambia posizione

All’Unesco si rivota sul Monte del Tempio. Dopo la decisione del Messico di cambiare radicalmente la sua posizione sulla controversa risoluzione, i membri dell’organismo Onu con sede a Parigi sono chiamati oggi ad esprimersi nuovamente. Il Messico ha annunciato che cambierà il suo voto sulla risoluzione che, a giudizio dello Stato ebraico, non riconosce legami tra gli ebrei e il Monte del Tempio di Gerusalemme (come gli ebrei chiamano la Spianata delle Moschee a Gerusalemme) e il Muro del Pianto. Una decisione bollata dal premier Benyamin Netanyahu che l’ha definita «assurda» e che equivale a dire che «la Cina non ha legami con la Grande Muraglia o l’Egitto con le Piramidi». Giovedì scorso il Messico aveva votato «sì» al testo presentato dai Palestinesi insieme ad Egitto, Algeria, Marocco, Libano, Oman, Qatar e Sudan. Alla fine venne approvato da 24 paesi, respinto da 6 (Usa, Germania, Gran Bretagna, Lituania, Estonia, Olanda). In 26 si sono astenuti (Italia compresa), mentre i rappresentanti di 2 nazioni non erano presenti al momento del voto. Per l’adozione definitiva nel voto di oggi il Messico ha invece fatto sapere che si asterrà. Un cambio radicale di posizione che potrebbe indurre anche altri Paesi a fare lo stesso.

1 comment

Articoli Correlati:



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

1 Comment

  • giovanna Luccardi
    ottobre 21, 2016, 10:49 am

    tutti i paesi che hanno le loro radici culturali nella civiltà giudaico cristiana devono votare contro !

    REPLY

ads

Log In

Ultime notizie

Video correlati

ads

error: Content is protected !!