Iraq, I bambini raccontano: «A scuola l’Isis fa solo lezioni di armi»

Iraq, I bambini raccontano: «A scuola l’Isis fa solo lezioni di armi»

È andato a scuola per quasi due anni e «l’unica scuola che ho potuto frequentare era una scuola Daesh» e lì «volevano solo insegnarci come usare le armi». È il racconto di Haitham, 12 anni, all’Unicef dal campo di Debaga dove – denuncia l’organizzazione delle Nazioni Unite – «ci sono più di 16.000 i bambini, sfollati da varie zone nel nord dell’Iraq. Molti di questi bambini hanno vissuto sotto il cosiddetto Stato islamico e camminato per lunghe ore con le loro famiglie per raggiungere un posto sicuro», spiega. In tutto l’Iraq, 4,7 milioni di bambini sono stati direttamente colpiti dal conflitto e 3,5 milioni di bambini non frequentano la scuola, precisa l’Unicef secondo cui oltre mezzo milione di bambini potrebbero essere ancora a Mosul. Le voci raccolte a Debaga confermano «che anche se così piccoli, hanno già avuto una vita piena di sofferenze: sono veramente al centro di questo conflitto. Molti sono in stato di shock. Hanno bisogno di un luogo sicuro per giocare, imparare e sognare, per poter essere bambini ancora una volta », spiega Peter Hawkins, Rappresentante UNICEF in Iraq. Questa settimana gli operatori dell’Unicef hanno effettuato una missione di operatori nel campo per visitare spazi a misura di bambino, scuole e centri per le vaccinazioni, i bambini si sono precipitati verso di loro, hanno preso le loro mani e non hanno mai smesso di parlare.

Articoli Correlati:



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

ads

Log In

Ultime notizie

Video correlati

ads

error: Content is protected !!