Israele: incendi; bruciati in una settimana tremila ettari di vegetazione

Israele: incendi; bruciati in una settimana tremila ettari di vegetazione

Tremila ettari di boschi e di vegetazione, in particolar modo attorno a Gerusalemme, sono stati distrutti dagli incendi che si sono propagati in Israele nell’ultima settimana. Lo afferma la stampa odierna secondo cui negli ultimi giorni sono stati segnalati circa 200 incendi al giorno, favoriti dalla grande siccità e da venti costanti. La città più colpita risulta essere Haifa, dove sono stati distrutti oltre 500 alloggi e dove quasi duemila abitanti sono adesso senza tetto. Le zone verdi bruciate in quella città si estendono su 280 ettari. L’entità complessiva dei danni è stimata in questa fase iniziale in centinaia di milioni di shekel. Contro gli incendi Israele ha potuto schierare duemila vigili del fuoco assistiti da 14 aerei anti-incendio locali e da una ventina di velivoli giunti in loro soccorso da dieci Paesi fra cui l’Italia. Anche l’Autorità nazionale palestinese, Egitto e Giordania hanno dato il proprio contributo. Le indagini della polizia hanno portato all’arresto di una trentina di persone – per lo più palestinesi dei Territori, ma anche arabi cittadini di Israele – sospettate di aver appiccato il fuoco nelle vicinanze di località ebraiche. Secondo il ministro della difesa Avigdor Lieberman, in almeno 17 casi c’è certezza che gli incendi siano stati di carattere doloso. Relativamente contenuto il numero delle persone che hanno necessitato cure: sono in tutto 130 circa, due delle quali versano in condizioni gravi.

Articoli Correlati:



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

Cancel reply

ads

Log In

Ultime notizie

Video correlati

ads

error: Content is protected !!